La menopausa

Una volta che l’attività ovarica si esaurisce e si interrompe la capacità riproduttiva si parla di menopausa. Succede, di norma, nelle donne tra 48 e 55 anni e al suo verificarsi diventa necessario cercare di supplire alla carenza ormonale per evitare o mitigare i principali disturbi vasomotori (vampate e sudorazioni) con vari supporti terapeutici.

Dai prodotti di fitoterapia, omeopatici, nutracetici e integratori fino ai farmaci per una terapia ormonale sostitutiva (T.O.S. o H.R.T.), la scelta è molto varia e si diversifica secondo le pazienti da trattare. Oggi la H.R.T. va personalizzata con la minore dose di ormone: non c’è un aumento eccessivo di patologia mammaria con una terapia ormonale corretta per un periodo da 5 a 10 anni. Di certo i vantaggi sui sintomi generali sono ottimi ma importanti risultati si ottengono per prevenire malattie cardiovascolari, osteoporosi, atrofia vaginale e secchezza, infezioni e incontinenza urinaria.

La profilassi migliore si ottiene sull’osteoporosi, che può creare (se non curata) fratture ossee spontanee, prevalentemente ai corpi vertebrali ed al femore, tali da rendere invalidante la qualità della vita. Particolarmente colpite le donne con menopausa precoce per le quali, se scevre da controindicazioni, la terapia H.R.T. sarebbe un obbligo per evitare le negative conseguenze sulla salute dell’osso.

Osteoporosi: cos’è

L’osteoporosi   è un processo di rarefazione e indebolimento delle ossa dovuto a decalcificazione e mobilizzazione dei sali di calcio, in rapporto ad una alterazione del metabolismo calcico.

In cosa consiste

Circa 1 donna su 4 dopo la menopausa avrà osteoporosi, causata dalla brusca caduta degli ormoni femminili; si parla anche di  osteoporosi senile, che dipende dal generale indebolimento di tutti i processi vitali, inclusa la proiezione endogena di vitamina D (nella pelle, per azione dei raggi UV) e il ridotto assorbimento intestinale del calcio.

Diagnosi

Lo specialista ginecologo è una importante figura professionale per la diagnosi di osteopeniaosteoporosi e per il loro trattamento.

Per maggiori informazioni o per prenotare la prima visita  ginecologica CONTATTA IL DR. CARUGI